Titolo
Chi Siamo
Storia della Provincia

Santi Francescani Nel 1209 S. Francesco mandò i suoi primi compagni Bernardo da Quintavalle e Pietro Cattani a Bologna. Sono questi i due fondatori del francescanesimo a Bologna. Quando nel 1217 fu determinata la divisione ufficiale delle Province, era già pacifico che la città felsinea fosse da considerare il centro, la sede provincializia, di quella circoscrizione che si chiamava Lombardia e che comprendeva tutta l'Italia settentrionale, da Genova a Venezia, da Torino a Rimini.

Nell'assetto dell'Ordine, che cresceva impetuosamente, ben presto l'entità lombardia si frazionò e la Provincia di Bologna alla fine del secolo XIII corrispondeva più o meno agli attuali confini.

Anche nella Provincia di Bologna l'Ordine francescano visse il travaglio delle varie Riforme. L'attuale stato della Provincia di Cristo Re si ricollega esclusivamente ai due rami degli Osservanti e degli Osservanti Riformati.

San Francesco a Bologna


A pochi anni dall'Unione voluta da Leone XIII (1897), con decreto della Congregazione dei Religiosi del 1911, si ricostituivano distinte la Provincia del SS. Redentore e di S. Caterina da Bologna, le quali peraltro venivano unite di nuovo nel 1946, con la denominazione di Provincia Minoritica di Cristo Re dei Frati Minori dell'Emilia.